Tempistiche

I tempi di stesura del DPS variano a secondo della dimensione dell'azienda e dalla mole di dati da processare, certamente non ci si mette un giorno... il documento programmatico richiede una attenta valutazione della situazione aziendale e dei trattamenti effettuati. Mediamente la stesura definitiva avviene nel giro di qualche settimana.

Il DPS deve avere data certa e deve essere aggiornato annualmente. Il testo unico impone come data per la redazione e l'aggiornamento il 31 marzo di ogni anno, solo per questo anno il termine è stato prorogato al 30/06/05. Si consiglia di non aspettare l'ultimo mese utile, perché potrebbe non bastare. Una copia del DPS deve essere custodita presso la sede per essere consultabile e deve essere esibita in caso di controlli.

Il titolare del trattamento deve dare conto nella relazione accompagnatoria del bilancio aziendale annuale dell'avvenuta redazione/aggiornamento del DPS.

il Titolare del trattamento nella logica di una gestione consapevole deve individuare tutte le persone che hanno accesso ai dati ed a ciscuna dice esattamente come si deve comportare. Inoltre deve predisporre le informative da dare a tutti coloro che gli affidano dati in cui spiega le metodiche usate nei trattamenti.